Google+ Followers

sabato 29 giugno 2013

Non salverò mica il mondo,ma...

Sono stata contenta di aprire questo blog. Perchè l'ho inaugurato in uno dei periodi peggiori della mia misera vita e lo sto continuando in un periodo in cui sembra andar meglio. Sembra che io stia crescendo.
Chiunque capiterà qui a leggere, potrà vedere dove ERO e dove SONO ARRIVATA. Da sola, con le mie sole forze. E forse potrà esclamare:"Allora ce la faccio anch'io!"

Alle mamme che leggono, se ce ne sono, voglio dire: siate pazienti. Siate presenti. Siate amiche delle vostre figlie.
Alle ragazze disperate, malate, in crisi; voglio dire: rivolgetevi ad un bravo specialista. Non abbiate paura. Lottate, provatele tutte, ma non mollate mai.

In questi anni ho avuto un solo nemico; me stessa. Io mi sono affogata, mi sono uccisa, mi sono colpita, mi sono atterrata, mi sono rovinata con le mie stesse mani.
Ma in questi anni mi sono anche rialzata, sostenuta, asciugata il sangue delle ferite da me inflitte, incoraggiata, riparata.

Il passato è passato. Non serve rimugginarci su. Quel che posso chiedermi, piuttosto, è: in base a quel che ho fatto/è successo in passato, cosa posso fare per la me del presente?

Posso fare tante cose. Posso realizzarmi, posso farmi apprezzare, posso regalare affetto a qualcun'altro, posso aiutare, posso costruirmi giorno dopo giorno. Io posso tanto.

Io posso quasi tutto.

Qualche settimana fa mi sono fatta un piccolo taglio. Proprio sul polso, lì dove si vedono le vene. L'ho fatto in modo stupido. Pensando che fosse l'ultimo. Promettendomi che fosse stato l'ultimo, perchè poi non l'avrei mai più fatto. E voglio credere che sarà così.









Voglio credere di essere capace a respirare, semplicemente.








Ah, ragazze, grazie per il sostegno di tutte voi. TUTTE. Dalla prima, all'ultima. Vi voglio bene.

8 commenti:

  1. Bellissimo post, ho le lacrime agli occhi da quanto sono felice che le cose ti vadano bene.
    Da quando ho iniziato a leggerti, ogni giorno passo a vedere se ci sono tue notizie, se stai facendo passi avanti, se stai riuscendo a realizzare il tuo sogno di andare in Irlanda.
    Respirare. E' la prima cosa che facciamo quando veniamo al mondo, è l'istinto che ci impedisce di riuscire ad affogarci da soli, è lo slancio che ci tiene in vita anche quando siamo a un passo dal peggio.
    Tu sai respirare, e puoi anche scegliere, controllando quel respiro, di cantare, di nuotare, di urlare, di correre..
    Non dimenticare mai quanto ami la vita, se (anche se ti auguro che non succeda) torneranno periodi bui, questo periodo di luce ti aiuterà a ricordare che sei stata felice, e a tornare ad esserlo di nuovo.
    (accidenti volevo scrivere 2 parole ed è venuto un papiro, spero abbia senso almeno)
    bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un bellissimo commento e sono contenta che mi leggi sempre, perchè lo faccio anche io, pure se non commento..
      Grazie mille per le belle parole di incoraggiamento, ce la farò!
      Un abbraccio :)

      Elimina
  2. sono fiera di te, nient'altro <3

    RispondiElimina
  3. Il questo commento non scriverò tante parole, perchè sono senza parole. Che bello leggere queste parole scritte da te, questo coraggio e forza che sei riuscita ad ottenere con sacrifici e cadute, ma anche rialzate.
    Inizia ad amare la vita, piano piano...
    Mi hai riempito il cuore di emozioni, tutte positive ovvio.
    Grazie mille per questo tuo post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voi mi state emozionando... Io spero che le cose che scrivo in questo blog possano incoraggiare voi che leggete... Ce la faremo TUTTE, perché noi vogliamo guarire, vogliamo vivere.
      Grazie a te, un abbraccio fortissimo

      Elimina
  4. Questo post mi ha commossa davvero tanto, grazie per averlo scritto, sei fantastica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow... Non pensavo potessi emozionare solo scrivendo un post. Sono proprio contenta, grazie! :D

      Elimina