Google+ Followers

domenica 14 luglio 2013

Non ho più tempo

Aggiorno un pò ora che ho un momento libero. Questi giorni sono stata ultra-mega-iper impegnata. Lavoro e faccende varie.
Parto il 1 agosto. Aereo prenotato, casa trovata.

Mio fratello stava per morire, andando in coma diabetico. E io per questo non volevo più partire. Lascio qui lui che non sa nemmeno impedirsi di morire e i miei che devono consumarsi dietro a lui.
Il bello è che lui NON VUOLE ASSOLUTAMENTE morire. E' il classico ragazzo che vuole vivere a 360 gradi. E rischia di morire per pigrizia, per non curanza, per stupidità. Ma magari io!

Poi mamma ha detto una cosa che mi ha fatto male. Mi diceva di rimandare la partenza e io chiedevo il perchè. E lei rispondeva solo che non lo sapeva. Allora le ho detto:"E' perchè sono malata?" e lei ha detto:"Sì, anche."
Ha fatto male.

Ho paura e sono contenta. Tutto insieme.
Non so cos'altro dirvi. E' un periodo frenetico e impegnato. Pieno di aspettative e speranze. Chissà se saranno deluse o se si avvereranno...

Sto mangiando alla cavolo proprio. Non riesco a seguire la dieta alla lettera. Ho fame. Perchè lavoro come una schiava africana e perchè sono sempre di corsa. E mangio quello che capita. Come capita. Agli orari che capitano.

Mi guardo allo specchio e dico:"Oddio che schifo, guarda che balena che sto diventando!". Allora mi peso e vedo che rimango sempre a 50. Non prendo nemmeno un etto. E da una parte mi sento rassicurata, dall'altra ho paura che mi ritroverò a 60 kg senza nemmeno accorgermene. Da un giorno all'altro.
Posso sconfiggere tante cose, ma il dismorfismo corporeo... Non credo. E' come avere lenti a contatto strane, 24 ore su 24. E' come avere le allucinazioni, è come guardarsi allo specchio e non riconoscersi, MAI.
E' come non riuscire ad essere mai te, è come dirigersi verso lo specchio aspettandosi di vedere una persona e invece ne vedi un'altra, sconosciuta, che non ti aspettavi di trovare lì, davanti a te.

Che poi, io ho l'ossatura piccola, quindi potrei essere anoressica per davvero. Potrei pesare 40 chili senza problemi. Chissà cosa potrei essere insieme a Lei...
Potrei essere solo più cattiva.



6 commenti:

  1. quelle lenti 24 h su 24 le indosso sempre anche io...e sono una tortura, lo so...
    vedrai che andrà meglio, sarà strano vivere da sola ma ti darà sicurezza.
    un abbraccio forteeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo... Grazie comunque!
      Ti abbraccio fortissimo >3

      Elimina
  2. Il dismorfismo corporeo è terribile davvero..

    RispondiElimina
  3. So di non poterti capire davvero perchè io, per mia fortuna, non ho problemi di dismorfismo corporeo...
    Però credo che tu, avendo la consapevolezza di questo tuo problema, possa avere anche l'intelligenza di guardarti allo specchio e dirti: "Quello che vedo non è quello che sono realmente, quindi non devo farci caso"... ed andare avanti per la tua strada.

    In quanto al futuro, a quello che ti aspetta... solo tu potrai costruirlo... forse non tutte le cose andranno come vorresti (diciamocelo, un futuro tutto rose e fiori esiste solo nei film... e forse neanche in quelli!), ma io credo che tu sia sufficientemente determinata da riuscire a dirigere le vele in funzione del vento... e a costruire qualcosa di piacevole e positivo per te stessa.
    In bocca al lupo!!...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Veggie! Tutto sta nel buttarsi, nel cominciare... Vediamo come va!

      Elimina