Google+ Followers

venerdì 18 ottobre 2013

Il fiume

Due giorni fa, passeggiavo da sola, di notte, lungo il fiume. Non c'erano le nuvole, quindi si vedeva la luna riflessa. Mi sono fermata, appoggiata alla ringhiera e ho iniziato ad osservare. Lo scorrere lento e placido del fiume, le luci dei locali riflesse, l'acqua scura... Dev'essere freddo là sotto... Dopo qualche minuto ho pensato:"E se mi buttassi...?"
Stavo li, appoggiata alla ringhiera, indecisa. Come quando sei in gelateria e non sai quale gusto scegliere.
"Ma chi se ne accorgerebbe...?"
La risposta è stata NESSUNO. I miei mi avevano dato la buonanotte, alla mia migliore amica non funzionava il cellulare, Freddie era impegnato a lavoro, l'altro ragazzo mi cerca quando capita. Non se ne sarebbe accorto nessuno. Almeno non prima di due o tre giorni. Il mio cadavere sarebbe arrivato dritto dritto al mare, congelato magari.
Il seguente ragionamento, mi ha messo ancora più tristezza.

Una cosa che potrei fare è dimagrire.
Poi andare a vedere un museo che mi interessa.
Poi comprare un altro libro. Devo decidere quale.
Poi potrei andare in una zona dell'Irlanda che non ho ancora visitato.
Per far questo dovrei mettermi dei soldi da parte.
Poi proporró al mio capo se posso cucinare un piatto italiano da inserire nel menu, magari modificandolo in base ai gusti dei clienti irlandesi.
Poi posso farmi una bella acconciatura ai capelli.
Poi posso portare il cibo che mi regalano a lavoro a dei barboni.

Poi potrei evitare di morire. Si dai. Quanti buoni propositi.

4 commenti:

  1. ehi stellina...si possono fare molte cose, ma cose sane. Capisco cosa vuol dire sentirsi sola come se nessuno si interessasse di te, ma siamo noi a pensarlo , è la nostra testa.
    Coraggio, via questi brutti pensieri, scegli anche tu la vita, per quanto magari non vita sia all'inizio per noi.
    ti abbraccio piccola grande irlandese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio... Ma inizio seriamente a pensare che ognuno pensa a se stesso e basta...
      Grazie comunque :)
      Un abbraccio pure a te, piccola <3

      Elimina
  2. Io ho tentato il suicidio più di una volta e ho pensato alla morte come via d'uscita tante, troppe volte. In quei momenti pensavo davvero che morire sarebbe stato "bello" : avrebbe posto fine alla mia sofferenza e poi non avevo niente da perdere. In più non sarei mancata a nessuno, a lungo andare... Magari sul momento qualcuno sarebbe stato un po' triste, ma dopo qualche mese nessuno ci avrebbe più pensato.

    Io ero convinta che non avrei perso niente uccidendomi.
    Ero convinta che la mia vita sarebbe rimasta per sempre uno schifo, ma mi sbagliavo.
    Se mi fossi uccisa non avrei mai potuto gioire della mia situazione attuale, di un miglioramento che a quel tempo mi sembrava un'utopia.

    Non puoi sapere cosa ti riserva il futuro ; lo scoprirai solo VIVENDO.
    Sopravvivi, tieni duro, e ti riapproprierai di un'esistenza degna di essere chiamata VITA.

    Forza <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver condiviso la tua esperienza qui :)
      E comunque ti leggo e ho notato i tuoi meravigliosi miglioramenti, brava! Continua cosi <3
      Un abbraccio e grazie!

      Elimina