Google+ Followers

lunedì 21 luglio 2014

Il mondo è infame

Dunque.
va tutto una merda.
tutto.
non capisco come la gente possa essere cosi crudele e stronza. A volte penso sia un problema tutto italiano.
Il bar in cui lavoro è un posto corrotto, disonesto, marcio fino al midollo, sfruttatore, senza rispetto. La maggioranza delle persone che ci lavorano sono soggetti incommentabili. Sono proprio... Cattivi. Avete presente la parolina che usano I bambini quando gli fai qualcosa di male? Proprio quella. Cattivo, cattivo, cattivo. La mia vita qui è tutta cattiva, è amara. È come quando mandi giù il caffè senza zucchero.
Io le guardo le persone, le guardo tutte. Sono convinti che io non capisca nulla, che sia ingenua, piccola, "cucciolotta". Ma io più li guardo e più provo nausea , disgusto, disprezzo.

Ho aiutato una persona a lavoro. Aiutata molto. Non mi aspettavo chissà cosa. Ma sono addirittura venuta a sapere da terzi che questa persona parla di me come di una puttanella che distribuisce pompini e scopate come nulla fosse. Ah si? Davvero?

questo mi fa cosi schifo. Ingrati, stronzi, senza rispetto, crudeli. CATTIVI.

Io e il mio ragazzo ci siamo lasciati. O meglio, uno che ti dice "non ti voglio come moglie, non voglio che sei la madre dei miei figli"... Beh, io lo interpreto come un segnale  che forse il resto della vita lo vorrebbe passare con qualcun'altro. E dopo essermi sentita dire queste cose, non me la sentirei di riprovarci perché mi torneranno sempre in mente quelle parole CATTIVE.

Stavo pensando di ripartire. Altro paese. Vedremo. Le intenzioni ci sono.  Magari Australia.

Ho I capelli rossi adesso. "Eri meglio bionda" dice la maggioranza. "E sti cazzi", penso io. Ma mai lo direi. Perché sono sempre cosi educata, cosi brava. Io mica sono cattiva. Io sono una bella persona. Merito belle cose. Un posto decente dove lavorare, buoni amici, un bravo ragazzo. Io merito almeno un invito a cena, una rosa rossa, una carezza e un sorriso.Almeno questo me lo merito, cazzo. Ma in questo mondo ognuno pensa a se stesso. Meno male che c'e la mia migliore amica. Lei è l'unica.

Comunque sia, arriveranno tempi migliori. Arriveranno. Come sono sempre arrivati. Ce la farò, io posso fare tutto.

"Io devo. Io posso. Io voglio." Mi riecheggiano nelle orecchie le parole che mi diceva mio padre quando ero piccola.

3 commenti:

  1. che cara :( quanto hai ragione
    ti meriti tutto il meglio cara
    e appoggio ogni tua parola
    un abbraccio forte forte <3

    RispondiElimina
  2. Grazie per il supporto tesoro :*

    RispondiElimina
  3. Di gente così purtroppo il mondo ne è pieno. Ne ho incontrate anche io, ma ti vorrei dire una cosa, non lasciare che queste ti feriscano.
    Inizia un nuovo capitolo per te, coraggio, guarda avanti
    Pulce

    RispondiElimina