Google+ Followers

sabato 7 giugno 2014

i traumi

Buona sera a tutti.
Ennesima notte insonne dopo il ritorno da Dublino.
Da quando io e il mio ragazzo siamo lontani, non riesco più a dormire bene. Mi manca da morire la sua presenza. Siamo molto lontani. Davvero moltissimo. E il wi-fi diciamo che non aiuta granché.
Oltre a ciò doveva aggiungersi che esattamente la notte prima di tornare in Italia ho subìto un'aggressione in strada da parte di due ragazzi che mi hanno picchiata e rubato borsa e cellulare. Ho preso l'aereo con solo le mie valige,il biglietto e il passaporto che grazie a Dio stava nella mia valigia. Niente soldi, niente telefono. Solo tanta paura, corpo dolorante e sguardo perso nel vuoto.

E nessuno potrà ridarmi la serenità al 100%. Nessuno mi toglierà il disagio nel camminare in strada. Nessuno mi toglierà mai dalla testa la scena in cui un tizio fa finta di chiedermi l'ora per poi aggredirmi mentre l'altro nel tentativo di tapparmi la bocca mi butta a terra.

Potevo spaccarmi il cranio. Potevo morire. Poteva succedere di tutto. Figli di puttana. Solo per fregarmi una borsa e un telefono.

Avrei bisogno di supporto in questo momento di merda. Perché se non ho la mente impegnata il mio sguardo si perde nel vuoto e il mio pensiero va sempre a quella scena. E mi faccio mille domande:"perché a me, in quel momento? Perché non ho saputo difendermi? Perché non passava nessuno in strada? Perché non ho corso più veloce? Perché non c'era il mio fidanzato o un amico a difendermi? Perché?"

Da quando sono tornata in italia ho solo pensato a come risolvere questa situazione correndo da carabinieri, facendo chiamate per bloccare tessere e andando a comprare un cellulare nuovo.
Avrei bisogno di amici che parlano con me ma alla fine ognuno pensa ai cazzi suoi. E qui sono quasi le 3 e io mi addormenterò all'alba per poi alzarmi alle 9 come un'esaurita.
State attente quando girate da sole ragazze. Mille occhi, sempre. Può succedere una cosa simile a chiunque.

Vi auguro una bellissima serata e una buona notte. Prossimamente aggiornerò magari con un racconto più piacevole e tenero. Un abbraccio stretto, vi voglio bene!

3 commenti:

  1. Mi dispiace da morire secondo me se non superi il trauma sarebbe adeguato rivolgersi ad uno specialista...non credi??
    Comunque ti stringo tantissimo e fortissimo ♡

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace! Che gente di merda, dio mio :/
    È inutile chiedersi il perché... Un motivo valido non c'è.

    Spero che tu riesca a superare questo trauma

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze.. non so se ho la fantasia di rivolgermi ad uno specialista.. vedremo. Baci :*

    RispondiElimina